Problematiche UMA in Puglia, interrogazione di Tupputi

Una nota del consigliere del gruppo ‘CON Emiliano’ Giuseppe Tupputi:

“A fronte di numerose segnalazioni che mi sono giunte su alcune importanti problematiche UMA (Utenti Motori Agricoli), ho inteso farmi promotore di un’interrogazione da sottoporre all’attenzione del prossimo Consiglio regionale per portare a conoscenza del governo quanto sta accadendo in questi giorni in diverse aziende pugliesi.

Nello specifico, durante regolari controlli da parte della Guardia di Finanza, in più occasioni è stato disposto il sequestro di un quantitativo di gasolio ad uso agevolato risultato giacente e non dichiarato alla data del 31 dicembre 2020.

Un’omissione questa normativamente legittima, ma sicuramente non ascrivibile a negligenza o furbizia dei titolari dei libretti UMA, bensì probabilmente all’impossibilità nel fornire le dichiarazioni di giacenza/rimanenza alla data prevista dal Decreto 454 del 2001.

Infatti le dichiarazioni di rimanenze dell’anno precedente sono trasmesse con la nuova istanza di richiesta di carburante ad accisa agevolata, che da sistema UMA WEB possono essere inoltrate solo dal 1° gennaio dell’anno successivo. 

Di qui il mio impegno a sollevare la questione sul principale tavolo di discussione regionale affinché le aziende pugliesi possano espletare regolarmente le procedure richieste senza incorrere, loro malgrado, in problemi di natura giudiziaria e mettere la parola fine a questa probabile dissonanza tecnico-burocratica riscontrata nel portale stesso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *