Procura di Trani al lavoro per ricostruire le indicazioni anti-Covid nelle Rsa

La Procura di Trani è al lavoro per ricostruire la filiera delle indicazioni sulle misure da adottare per contenere il contagio da Coronavirus nelle Rsa, partite dal Ministero della Salute e, attraverso la Regione Puglia e i dipartimenti di prevenzione della Asl, arrivate alle strutture residenziali per anziani. E’ il primo passo dell’indagine della magistratura tranese, coordinata dal procuratore Renato Nitti, che ha delegato ai carabinieri del Nas e la Guardia di Finanza di acquisire documentazione, i primi negli uffici della Asl Bat e i secondi nella sede della Regione Puglia. L’inchiesta intende verificare l’eventuale violazione delle norme sulla salute e sicurezza sul lavoro relative alla valutazione del rischio biologico con riferimento all’Opera Don Uva di Bisceglie (46 casi di Covid). Gli accertamenti riguarderanno poi altre due strutture del territorio: la Rssa Opere Pie Riunite (40 casi), e la Rssa San Giuseppe (47 contagiati e 3 decessi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *