progetto “Laboratorio di Formazione – Lavoriamo al Futuro”

Si informa questa spettabile redazione che il giorno 22 Marzo 2014 con inizio alle ore 9:15, gli allievi delle V classi delle specializzazioni in Informatica, incontreranno presso l’aula di laboratorio ‘CDSM’ il dott. Fabio Legnani, amministratore delegato della società Bonsaninja, e il dott. Gianluca Calciani della società Energy MC Srl. Il tema dell’incontro sarà “Affermazione dell’imprenditorialità giovanile nel settore digitale : il caso Bonsaninja”.

Coordinato dal prof. Gianfranco Cosola, l’evento si colloca in un progetto denominato “Laboratorio di Formazione – Lavoriamo al Futuro”, con interventi calendarizzati con cadenza mensile e relatori da un profilo internazionale che hanno rivestito/rivestono ruoli apicali all’interno di multinazionali operanti nei comparti: Energia, Telecomunicazioni, Finanza ed Information Technologies.

È gradito il vostro intervento.

Si allega l’abstract del progetto e si ringrazia per il risalto che questa redazione vorrà dare alla notizia.

Denominazione del progetto POF : “Laboratorio di Formazione – Lavoriamo al Futuro”

Obiettivi generali/specifici del progetto:

L’imporsi di una economia globale insieme con l’attuale congiuntura economica hanno ridisegnato le dinamiche professionali imponendo il principio della flessibilità come elemento imprescindibile.

Le mutate condizioni attribuiscono rilevanza strategica alla creatività ed allo spirito d’imprenditorialità, visti non più come dei punti di partenza ma come elementi essenziali della formazione professionale.

Elementi, questi, molte volte immaginati come patrimonio di pochi ma che in realtà altro non sono che risposte a stimoli precisi.

In tal senso il progetto si pone l’obiettivo, attraverso la testimonianza professionale di soggetti qualificati, di guidare i più giovani alla definizione di una proposta progettuale per il territorio.

Il progetto formativo prevede un’attività di tutoraggio che parte dalle esperienze professionali di successo con l’intento di fornire gli strumenti professionali necessari alla formulazione di progetti strutturati.

La proposta formativa si fonda su tre concetti valoriali principali:

1. Imprenditorialità

2. Territorio

3. Team Building

I tre concetti così declinati devono condurre alla definizione di una proposta progettuale finalizzata alla valorizzazione del territorio attraverso l’interazione coordinata dei giovani locali.

La proposta valoriale mira a fornire gli strumenti professionali che consentano la formulazione di una proposta fondata sulla capacità di analisi dei bisogni specifici del territorio e dei principali razionali economici che determinano l’equilibrio finanziario si una Idea imprenditoriale.

Il modello formativo si basa sulla definizione di calendario di interventi di professionisti internazionali affermati nei campi della meccanica, energia, finanza, telecomunicazioni, information Technologies .

Gli interventi saranno strutturarti in due fasi:

1. Descrittiva: descrizione di business case e dei principali razionali della materia di competenza

2. Interlocutoria: Spazio dedicato a domande ed interazione con il relatore

Gli interventi saranno moderati da due figure, una appartenente al corpo docente l’altra al soggetto promotore. Questi due soggetti fungeranno da tutor nel processo di definizione della proposta progettuale.

La risultanza del percorso formativo sarà condivisa con partner strategici di settore in grado di valutare la fattibilità delle proposte sottoposte e di comparteciparne allo sviluppo.

Gli interventi calendarizzati saranno 4 e con cadenza mensile. I relatori hanno profilo internazionale e hanno rivestito/rivestono ruoli verticistici all’interno di multinazionali operanti nei comparti:

1. Energy

2. Telecomunicazioni

3. Meccanica

4. Finanza

5. Information Technologies

6. Elettronica

Le tematiche sviluppate nel corso degli interventi forniranno gli stimoli necessari alla definizione di una proposta progettuale. Gli strumenti necessari alla strutturazione della proposta saranno forniti dal team di tutor che coordineranno il processo di redazione della proposta.

Nello specifico il progetto mira a sviluppare la capacità di analisi e la metodologia espositiva mediante l’utilizzo del pacchetto office ( excel, power point, access, word) e la modellizzazione in laboratorio di prototipi. Le metodologia utilizzate sono quelle più comuni alle principali Major Firm.

Percorso modulare del progetto (principali fasi del piano di lavoro):

Il progetto avrà la durata di sei mesi con partenza prevista nel corso del mese di Novembre.

Sono previsti 4 interventi ciascuno con cadenza mensile della durata di circa 2-3 ore a seguito dei quali è previsto uno spazio dedicato a dibattito.

A seguito degli interventi saranno schedulati dei follow up necessari alla rielaborazione dei concetti emersi, degli strumenti acquisiti ed alla formazione dei team di lavoro.

A distanza di due settimane dal follow up è previsto il «brainstorming» che servirà a valutare le proposte progettuali provenienti dai singoli team di lavoro. Il brainstorming definirà le linee guida di progetto e delineerà gli strumenti necessari.

Le proposte progettuali saranno caratterizzate da grande flessibilità e saranno accompagnate da un processo iterativo finalizzato a raffinare di volta in volta il contenuto delle proposte.

A termine del percorso formativo sarà rilasciata la proposta progettuale da condividere con i partner istituzionali più appropriati (finanziari/istituzionali/industriali).

Incontri già svolti e profilo relatori :

Data Relatore Tema Materie

16-nov Ing. Attilio Achler Evoluzione delle infrastrutture di rete e delle telecomunicazioni mobili Elettrotecnica ed Informatica

12-dic Dr. Domenico Lellis Razionali di valutazione di un’azienda nei processi di Acquisizione Finanza (trasversale)

Ing.Attilio Achler

Nato a Latronico (PZ), autore di diversi articoli e pubblicazioni sul tema delle TLC è stato docente alla scuola superiore Reiss Remoli dell’Aquila per la formazione dei Quadri e Dirigenti di Telecom. Dal 1999 al 2005 è stato responsabile delle reti nazionali ed internazionali di TIM e nel contempo Consigliere di Amministrazione di Maxitel ( operatore mobile Brasiliano), di Blu ( operatore mobile italiano nella fase di accorpamento a TIM), di TIM Hellas ( operatore mobile Greco) e consigliere di Confindustria per la quota di TIM. Dal 2005 al 2008, è stato nominato Direttore del Network Operation di Telecom Italia per le reti mobili e fisse. Ha inoltre avuto il compito di sperimentare, per conto di Telecom, l’implementazione delle tecnologie a fonti rinnovabili per l’alimentazione di centrali telefoniche e fisse. Oggi svolge attività accademica presso le più prestigiose Università del mondo in qualità di esperto di Telecomunicazioni.

Dott. Domenico Lellis

Ha un’esperienza più che ventennale nel settore finanziario, avendo lavorato per importanti istituzioni bancarie internazionali in Italia, Francia e Regno Unito. Tra il 2005 ed il 2010, ha lavorato come Financial Advisor di uno dei maggiori imprenditori italiani su operazioni di finanza straordinaria. Grazie ad un background professionale nei settori Corporate Banking, Finanza Strutturata e Fusioni ed Acquisizioni, Domenico ha sviluppato negli anni una rete di contatti a livelli senior tanto nelle maggiori banche italiane ed internazionali, quanto nei fondi di private equity ed in alcune delle più importanti realtà aziendali italiane. Prima della sua ultima esperienza professionale in Italia, Domenico è stato a capo del “Financial Sponsors Coverage” per Italia, Francia e Spagna presso Commerzbank Securities di Londra, responsabile di “Loan Syndications and Trading” per Europa, Medio Oriente ed Africa presso BNP Paribas di Parigi e Londra, e della Finanza Strutturata per l’Italia, sempre per la stessa banca. Prima di approdare a BNP Paribas, Domenico ha lavorato presso Citigroup a Milano, come responsabile del settore energia all’interno del “World Corporations Group” del Corporate Banking. Ha conseguito la laurea in Discipline Economiche e Sociali presso l’Università L.Bocconi di Milano ed ha un Master of Arts in Economia Monetaria presso la University of California di Los Angeles

Finalità:

Il progetto mira a fornire gli elementi necessari al compimento, da parte dello studente, di una scelta accademica universitaria più consapevole.

Il coinvolgimento in progetti di team è necessario alla creazione di un senso di collaborazione utile sia nel percorso accademico che quello professionale.

La formulazione di una proposta progettuale fungerà da stimolo per l’individuazione di esigenze locali specifiche e come conseguenza porterà al risolvimento delle stesse incentivando la creatività e la capacità di problem solving.

L’insieme degli elementi sopra descritti dovrebbe facilitare il processo di «valorizzazione del territorio» attraverso la formulazione di proposte e l’individuazione di aree potenziali di sviluppo. Il fine ultimo è quello di dare attuazione alle proposte formulate.

La creazione di un Laboratorio Stabile di Formazione mira alla creazione in Loco di un percorso accademico di eccellenza. L’idea si fonda sull’ampia possibilità di sviluppo delle aree ad alto potenziale di risorse : prima tra tutte quella «Umana».

 

Risorse umane del progetto:

 

Gruppo di lavoro:

a)-interni: prof. Antonio Epifania (Dirigente Scolastico)

prof. Gianfranco Cosola (Docente Istituto “Pentsuglia”).

b)-esterni: dott. Gianluca Calciani

Energy Management & Consulting Srl

P.zza di Pietra 26- 00186 ROMA

T +39 0689670081

E info@energymc.it

W www.energymc.it

 

272 High Street Kensington

London

W8 6ND

M 0044(0)7900507682

T 0044(0)2036914410

E gianluca.calciani@energymc.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *