Promesse ed impegni non mantenuti. Ecco i risultati

Quello che era ufficioso circa un anno fa ora è diventato ufficiale: il Pisticci non si è iscritto al prossimo campionato di Eccellenza.

Hanno voluto far scomparire, così, una delle società più gloriose del calcio lucano,che ha rappresentato per anni una città che era e rimane la terza della regione, dopo i capoluoghi di regione, Potenza e di provincia, Matera.

Dopo circa 17 anni di vita, dunque, nella città basentana si dovrà nuovamente ricominciare da capo: è la terza volta che accade, ma non per questo è stato fatto tutto il possibile da parte della società che in alcuni momenti si è ripiegata su scarni comunicati stampa senza essere mai presente ufficialmente ai tavoli ufficiosi ed ufficiali organizzati dall’Assessore allo Sport e d’altro canto anche la stessa amministrazione (vuoi per passiti dissapori interni, oggi esterni) non ha messo in campo tutte le carte al fine di evitare il peggio.

Oltre al dispiacere degli sportivi locali che ne uscirà attenuato, anche loro oggi si sono debilitati per vari motivi: sicuramente la mancanza di fiducia nei confronti di questa società e di questa amministrazione, che solo un anno fa avevano promesso QUARTA SERIE e nei primi cento giorni impianti nuovi o rammodernati.

“HAI VISTO MAI?”

Così si è voluto chiudere un ciclo ed il calcio a Pisticci non sparirà?.

Sicuramente a Pisticci ci sarà l’attività giovanile, forse una Juniores regionale o una terza categoria o per ripiego un calcio a 5 femminile o anche maschile, ma oggi Pisticci e Marconia sportiva e politica deve prendere coscienza che si debbano da subito gettare le basi per realizzare entro il 30 maggio 2013 una unica società sportiva del territorio.

Da parte nostra un augurio ed un in bocca al lupo a coloro che si cimenteranno in questa non facile impresa.

La tifoseria organizzata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *