La proposta di Fdi-AN Basilicata tassare i petrolieri

La rivoluzione di Pittella inizia a mostrarsi per quello che è: belle parole! Spot, annunci. Nient’altro.

La continuità con la politica degli interessi, quella che negli ultimi vent’anni ha affossato la nostra Regione, è oramai palese.

In un periodo di crisi come questo, il Governatore cosa fa? Tassa le famiglie. Certo le famiglie con reddito al di sopra dei 55.000,00 euro, risponderanno i soliti.

Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale si chiede, invec:non sarebbe meglio tassare chi sfrutta il nostro territorio senza creare occupazione, senza preoccuparsi della tutela del territorio? Chi è venuto ad arricchirsi sfruttando le nostre risorse?

A nostro parere, prima di aumentare le tasse alle famiglie lucane, i soldi li dovremmo chiedere ai petrolieri. A chi deturpa il nostro paesaggio con delle pale, a chi sottrae la terra al pascolo ed all’agricoltura.

Per questo, nel pacchetto di emendamenti al bilancio, abbiamo inserito una norma che aumenta l’aliquota irap alle imprese che estraggono petrolio e a quelle che producono energia dall’eolico e del fotovoltaico. Le maggiori entrate andranno a finanziare quelle aziende che non riuscirono ad accedere al credito di imposta per le assunzioni di lavoratori e l’abbattimento dell’irap a favore delle nuove piccole e medie imprese che sorgeranno in Basilicata.

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale difende il territorio e le piccole e medie imprese che sono la spina dorsale del nostro sistema industriale regionale. Ora vedremo il Consiglio regionale cosa deciderà e il pensiero del Presidente Pittella.

Gianni Rosa – Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *