Puccia con ‘sorpresa’ a Sannicola

Un turista romano, in vacanza a Gallipoli, si è presentato presso la stazione dei Carabinieri di Sannicola (LE) per denunciare la presenza di uno scarafaggio all’interno di una puccia che aveva precedentemente acquistato. Secondo le sue dichiarazioni, la puccia, al momento dell’acquisto, era già sigillata e confezionata. Nel frattempo, i militari della stazione di Sannicola, insieme al personale del servizio ASL Lecce, SIAN Gallipoli, su disposizione del magistrato di turno, hanno sottoposto ad ispezione igienico-sanitaria il locale, un panificio-biscottificio, il luogo dove è stata confezionato il prodotto. Ed hanno comminato multe per 1000 euro (mancanza dei requisiti generali in materia di igiene), 2000 euro (per mancato rispetto delle procedure previste dal manuale di autocontrollo HACCP). Sarà il Dirigente Sanitario che dovrà decidere l’eventuale chiusura del locale. La puccia contenente lo scartafaccio sarà inviata presso l’ARPA Puglia, sede di Brindisi, per le successive analisi del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *