Puglia, al via il percorso di formazione per i cassintegrati ex ILVA

“Siamo pronti a partire con la formazione dedicata ai cassaintegrati a zero ore, principalmente lavoratori ex ILVA. La Sezione Lavoro del mio Assessorato ha concluso le attività di valutazione dei progetti formativi con l’avvio delle aule previsto per il primo trimestre del prossimo anno”, fa sapere l’assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo, a margine del tavolo organizzato dall’Assessorato, alla presenza delle organizzazioni sindacali, della task force occupazione e della tecnostruttura.

 

“Voglio ringraziare le organizzazioni sindacali per la fattiva collaborazione e per lo spirito costruttivo, tipico di quel modello pugliese di costante confronto con le parti sociali, e i miei uffici che in pochi mesi hanno istruito la valutazione di 148 progetti formativi per circa 1200 profili. Ora – spiega l’assessore – si tratta di sviluppare la piattaforma informatica per l’incrocio tra progetto formativo e beneficiari della misura, quindi l’avvio delle aule previsto nel primo trimestre del 2023 ma che mi impegno a velocizzare il più possibile rispetto a questa scadenza.”

 

“Ci siamo anche impegnati – ha continuato Leo – di concerto con le organizzazioni sindacali, a promuovere una intensa azione di persuasione sugli organi nazionali per ottenere la modifica del DL 150/2015, nella parte in cui non consente la possibilità di erogazione di una indennità aggiuntiva per i lavoratori in CIGS utilizzati nei Lavori di pubblica utilità. Un’opzione integrativa che vuole garantire un’ulteriore forma di tutela e di sviluppo delle professionalità di queste persone e per cui la Regione Puglia ha già stanziato una prima somma di 500mila euro.” 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *