Quattro ‘manifestazioni d’interesse’ per la OM Carrelli

Sarebbero 4 le manifestazioni d’interesse presentate dalle aziende per l’OM Carrelli di Modugno (Bari). Lo ha reso noto il Mise, dopo la riunione che si è tenuta sul futuro produttivo e occupazionale dell’azienda, a cui hanno partecipato il vice-ministro Claudio De Vincenti, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l’assessore Leo Caroli e la capo di gabinetto della Regione Antonella Bisceglia. Le aziende interessate allo stabilimento di Modugno, ora, hanno 15 giorni a disposizione per formalizzare i Piani Industriali definitivi. Il governo ed i rappresentanti della Regione torneranno ad incontrarsi dopo l’esame della documentazione, che sarà inviata dalle aziende. A quel punto, sarà possibile conoscere anche il nome delle imprese interessate. Subito dopo sarà riconvocato il tavolo sindacale con l’intervento dei rappresentanti dei lavoratori.
Per la cronaca, nei giorni scorsi, la proprietà del suolo e del capannone dell’ex Om è stata ceduta gratuitamente al Comune di Modugno, il quale, a sua volta, lo ha ceduto in comodato d’uso gratuito all’Asi (area di sviluppo industriale). L’eventuale nuovo acquirente potrà entrare in possesso del sito senza oneri finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *