Raccolta differenziata, al via l’accordo di programma da 9 milioni di euro

Al via un accordo per potenziare la raccolta differenziata, con particolare attenzione agli imballaggi, che metterà in campo investimenti per circa 9 milioni di euro per uniformare i sistemi di raccolta e portare tutti i comuni a superare le soglie minime di raccolta differenziata. E’ il frutto di un accordo di programma tra Regione Basilicata, Ministero dell’Ambiente e Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) finalizzato a favorire la corretta ed efficace gestione dei rifiuti d’imballaggio e delle frazioni merceologiche similari.

“Con l’intesa raggiunta – spiega l’assessore all’Ambiente della Regione Basilicata, Agatino Mancusi – mettiamo in piedi una ‘cabina di regia’ congiunta per analizzare la situazione e rimuovere le criticità e forniamo anche la necessaria dotazione finanziaria tanto per realizzare campagne informative e di sensibilizzazione quanto per dotare il territorio di strumenti operativi efficaci”.

Per raggiungere questi obiettivi sarà costituito un Gruppo di Lavoro tra Ministero dell’Ambiente – Regione Basilicata – Conai e Consorzi di filiera e Province con l’obiettivo di “effettuare una capillare mappatura di tutto il sistema impiantistico regionale, con relative capacità di trattamento e stoccaggio, a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio e alle attività di riciclaggio e recupero”. Una volta realizzata questa attività, il gruppo di lavoro provvederà a verificare la possibilità di organizzare analisi merceologiche sulla raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio nelle aree ove risultano maggiormente criticità legate alla qualità degli stessi; e saranno individuati i Comuni che a non hanno raggiunto gli obiettivi di raccolta differenziata indicati dalle leggi. Parallelamente si procederà a dar vita a campagne di comunicazione anche a livello locale ove viene attivato un nuovo servizio di raccolta differenziata e ad individuare una linea comune per uniformare il modello di raccolta differenziata a livello regionale privilegiando la raccolta mononateriale dei rifiuti di imballaggio a. base cellulosica, monomateriale dei rifiuti di imballaggio in vetro e multimateriale leggero (rifiuti di imballaggio in plastica, acciaio ed alluminio), con l’obiettivo di uniformare i flussi in ingresso agli impianti esistenti nella regione Basilicata che provvederanno ad avviare a recupero tramite il Conai i materiali raccolti.

“Si tratta di un passaggio strategico nell’ambito della politica regionale sui rifiuti – ha osservato Mancusi – perché qualsiasi pianificazione non può che passare attraverso l’abbattimento della quantità dei rifiuti indifferenziati. Per questo, mentre lavoriamo su tutti gli impianti che allontanino situazioni di difficoltà che si vivono in altri territori, dobbiamo spingere sulla raccolta differenziata in cui la voce imballaggi rappresenta una voce importante. E per questo contiamo sulla collaborazione, il senso di responsabilità e l’amore per l’ambiente dei cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *