Raccolta differenziata. Il 3 giugno a Matera incontri in due scuole

Continuano nelle scuole di Matera le iniziative di sensibilizzazione sul tema della raccolta differenziata dei rifiuti, promosse da Ente camerale e Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco), che rientrano nel progetto “La Carta non si scarta’’. Nella tarda mattinata di lunedì 3 giugno il presidente, Angelo Tortorelli, accompagnato dal segretario generale Luigi Boldrin, da personale dell’Ente camerale e dell’azienda speciale Cesp incontrerà presso gli istituti scolastici gli alunni delle classi quinte della scuola primaria ex 5° circolo (plesso di Agna) e delle classi 1^ della scuola secondaria di I grado “Torraca”. L’attività di sensibilizzazione, supportata da materiale audiovisivo e da pubblicazioni che, attraverso un accattivante grafica motivano i ragazzi sulle finalità della raccolta differenziata, ha ricevuto il pieno sostegno del direttore generale del Comieco, Carlo Montalbetti, che crede e investe nel mondo della scuola e nel ruolo che possono svolgere i cittadini di domani, e nelle ricadute che l’informazione sulla raccolta differenziata può avere nelle famiglie e nei luoghi di aggregazione. Ai ragazzi, al termine degli incontri, verrà consegnato materiale informativo,un gadget, rappresentato da un fiore policromo realizzato con carta riciclata e la casetta “Carta in casa’’ che rappresenta, insieme alle 10 regole d’oro per un ciclo virtuoso dei rifiuti, un utile strumento per conoscere e mettere in pratica il tema della raccolta differenziata. L’obiettivo –ha detto il presidente della Camera di commercio, Angelo Tortorelli – è quello di favorire un miglioramento della raccolta differenziata, attraverso i ragazzi, con un maggiore coinvolgimento delle famiglie. Tutto questo significa risparmiare preziose risorse e contribuire ad attivare percorsi di sviluppo sostenibile’’. Un impegno che deve coinvolgere la città a vari livelli e che ha visto la Camera di commercio rafforzare quanto realizzato negli anni con Conai e Comieco e sperimentato positivamente due anni fa, con la campagna divulgativa finalizzata anche a raccogliere materia prima per la fattura del Carro trionfale di cartapesta, in onore della Protettrice della città Maria Santissima della Bruna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *