A raccolta la filiera turistica della provincia di Taranto

“Perché questa formula con le balle di fieno, perché la masseria come location per questo giro di ascolto degli operatori e dei sindaci? Perché la ruralità e le masserie sono uno degli elementi identitari del nostro territorio; ovviamente non l’unico ma la masseria più di ogni altra realtà unisce vari tipi di turismo ed è coerente con il discorso che vogliamo fare  reti fra imprenditori nelle varie aree per costruire i prodotti turistici. Per il Piano del turismo questo è l’anno del prodotto”.  E’ l’apertura dell’Assessore all’industria Turistica e culturale, Loredana Capone, al terzo incontro oggi del “viaggio” del Piano strategico del Turismo Puglia 365; dopo quello con gli operatori e i sindaci del Salento e della provincia di Bari, questa volta ha incontrato operatori e sindaci della provincia di Taranto nella masseria Madonna dell’Arco a Martina Franca. “Persino il mare in Puglia non è ancora un prodotto turistico. La differenza fra la Puglia e l’Emilia Romagna non sta solo nella straordinaria bellezza del nostro mare rispetto a quello romagnolo, ma purtroppo anche, questa volta in negativo, nella capacità di essere organizzati con efficienza per ospitare turisti, congressi, mostre ed eventi sul mare anche al di fuori della stagione balneare. Per questo dobbiamo lavorare ad una organizzazione del prodotto mare, così come del prodotto cultura, piuttosto che del cibo e del turismo slow o del cicloturismo. Bisogna mettere insieme i vari possibili turismi della Puglia in maniera non episodica per essere in grado di offrire tutti servizi al meglio anche in primavera e in autunno. Siamo ben consapevoli che non basta uno schiocco di dita per realizzare una Puglia accogliente; ci vogliono idee, organizzazione, superamento dell’individualismo, costruzione del prodotto. Vanno fatti gli investimenti, un lavoro di rete, vanno messi insieme i percorsi economici: certo non partiamo da zero, ma se ambiamo a crescere occorre costruire una offerta e una accoglienza che sappia rispondere alle esigenze dei viaggiatori contemporanei. I collegamenti internazionali, per esempio, ci sono. Mancano invece i collegamenti interni. In questo i privati possono fare molto, anche perché con il Titolo II possono ottenere finanziamenti fino al 45 per cento a fondo perduto e margini di profitto ci sono con una domanda che cresce”.
L’assessore Capone ha  poi invitato gli operatori e i sindaci ad utilizzare le indagini fatte da Pugliapromozione: “Dati e indagini  sono a vostra disposizione; gli operatori,  se ne fanno richiesta, possono conoscere quale è la loro reputazione, struttura per struttura, grazie ad una indagine fatta con Travel Appeal; mentre per i comuni conoscere i dati sui propri flussi turistici e sui paesi di provenienza può risultare fondamentale per la programmazione e per offrire servizi adeguati, come la conoscenza della lingua straniera in primis”. A partire da maggio si svolgeranno dei seminari tecnici di accompagnamento per gli operatori turistici sui prodotti turistici mentre in autunno si organizzeranno seminari sulla base delle esigenze e delle richieste raccolte durante i confronti in masseria provincia per provincia. Inoltre l’assessore ha risposto ad una prima richiesta emersa durante i primi incontri: dare la possibilità anche alle associazioni di categoria oltre che ai singoli operatori di accedere al DMS di Puglia promozione.
Prima del confronto diretto con la platea anche a Mola hanno parlato i rappresentanti di Pugliapromozione, Irenella Sardone per la Comunicazione, Alfredo De Liguori per la Promozione, Flavia Leone per l’Accoglienza, Bianca Bronzino   per la Innovazione, e Rocky Malatesta per il Prodotto, coordinati dal responsabile del Piano strategico, Luca Scandale. Prossimo appuntamento del serrato confronto provincia per provincia venerdì 13 aprile alla Masseria Didattica CARRONE Carovigno. La settimana successiva incontro lunedì 16 Aprile alla Masseria Didattica ALBANO in provincia di Foggia Martedì 17 Aprile  ultimo incontro alla Masseria Didattica  BARBERA  Minervino Murge nella BAT. L’iniziativa di Pugliapromozione i è in collaborazione con l’Hub Rurale VaZapp e con il consorzio Taste &Tour in masseria. Gli incontri sono trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook Puglia365. https://www.facebook.com/puglia365/posts/756638221212012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *