Realtà Italia, Natalino Mariella su primarie centrosinistra in Puglia

Il direttivo di Realtà Italia riunitosi ieri sera nella sede della delegazione regionale pugliese, in viale Kennedy 84, a Bari, si è confrontato anche sul tema delle primarie del centrosinistra per individuare il nuovo candidato alla presidenza della Regione Puglia, invitando il dirigente Natalino Mariella a diffondere una nota su quanto emerso durante il dibattito.
“In questa importantissima sfida elettorale pugliese – scrive Mariella – non vorremmo assistere a scambi di accuse tra l’attuale presidente della Regione, Nichi Vendola e il segretario regionale del Pd, Michele Emiliano. Così come non vorremmo sapere che c’è qualcuno pronto a mettere in discussione i valori e le motivazioni dei candidati Dario Stefano e Guglielmo Minervini. L’invito che rivolgiamo a tutti coloro che credono nell’efficacia delle primarie e che vogliono contribuire ulteriormente a sviluppare il progetto del centrosinistra in Puglia è quello di riportare la campagna elettorale sui binari del confronto costruttivo tenendo in considerazione l’apporto che possono garantire tutti gli alleati.
In un momento di evidenti lacerazioni sociali – continua Mariella – non dobbiamo costringere i cittadini ad assistere a beghe sulle possibili alleanze. Il rischio del loro ulteriore allontanamento dalla politica sarebbe molto alto. Anche sottovalutare la loro capacità di valutare la situazione politica potrebbe risultare rischioso. E poi, continuando su questa strada, si finirebbe per non rispondere all’esigenza degli elettori del centrosinistra, più che mai alla ricerca di un punto di riferimento autorevole e inequivocabile che sappia condurre la regione oltre la crisi e convincere pugliesi ad immaginare il futuro con ottimismo.
Realtà Italia – conclude Mariella – è convinta sostenitrice, con il Centro Democratico, del percorso politico intrapreso dalla coalizione di centrosinistra negli ultimi tempi. Un percorso che, senza utilizzare toni esasperati e proporre progetti irrealizzabili, ha avuto il pregio di unire le menti più lungimiranti e più propense a ricercare soluzioni adatte a risolvere i problemi della collettività, riuscendo ad ottenere il pieno consenso dell’elettorato’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *