Referendum, il “sì” netto e convinto di Confindustria Basilicata

Netto e convinto parere favorevole al Referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre da parte di Confindustria Basilicata. E’ quanto deliberato all’unanimità dal Consiglio generale dell’Associazione, organo composto dai massimi rappresentanti dell’imprenditoria lucana, che si è riunito ieri pomeriggio a Matera.
“Siamo fermamente convinti – ha dichiarato il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso – che le modifiche apportate alla Costituzione vadano nella direzione della modernizzazione delle istituzioni, della semplificazione dei processi decisionali e dell’efficientamento della macchina burocratica”.
“La nostra posizione – ha continuato il leader degli industriali lucani – si basa su considerazioni di natura esclusivamente economiche, in linea con quanto già deliberato, a livello nazionale, dal Consiglio Generale di Confindustria, lo scorso 23 giugno. Il mondo produttivo ha bisogno di risposte certe, in temi celeri. Riforma della Costituzione e riforme economiche rappresentano il primo passo di quel processo di modernizzazione del Paese,  prerequisito indispensabile per riprendere il cammino della crescita. Compiamo, dunque, una scelta di campo a favore della competitività, della responsabilità e anche della governabilità, perché, mai come in questo momento, il Paese necessita di stabilità politica per essere più forte e affrontare le difficili sfide del particolare momento storico”.
“Siamo convinti che la semplificazione dei rapporti tra i diversi livelli istituzionali metta il mondo produttivo nelle condizioni di poter operare in un contesto definito da regole certe e omogenee in tutto il Paese. Il superamento del bicameralismo perfetto porta con sé l’effetto di una semplificazione e di una riduzione dei tempi nelle scelte decisionali da assumere per il bene del Paese. Il previsto efficientamento della finanza pubblica significherà soprattutto maggiore e migliore controllo sulla qualità della spesa.
“Per tutti questi motivi – ha concluso il presidente Lorusso – la posizione di Confindustria Basilicata, nel suo ruolo di rappresentanza del mondo imprenditoriale lucano, non può che essere favorevole alla Riforma Costituzionale ”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *