Referendum sull’acqua, Vendola risponde a Sacconi

“Poco fa l’ineffabile ministro Sacconi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ‘dovremmo trovare un modo per vanificare il risultato sul referendum sull’acqua’. Una frase da vero e proprio eversore, da persona che non ha nessuna cultura della legalità e delle regole democratiche”. Nichi Vendola, leader di Sinistra Ecologia e Libertà e Presidente della Regione Puglia, ha risposto così al ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, che si augurava un ribaltone dell’esito referendario dello scorso giugno. “Abbiamo appena vinto un referendum – ha continuato – che dice chiaramente che l’acqua non è una merce ma un bene comune, Noi ci rivolteremo contro quelli come Sacconi, che pensano che la democrazia è una fiction, e che si possa stracciare il risultato del referendum dopo che lo abbiamo stravinto, dicendo no alla mercificazione dell’acqua e no alla privatizzazione degli acquedotti. Mi chiedo quale idea della democrazia abbia uno dei massimi esponenti del governo italiano quando in modo sprezzante si augura di trovare il modo per superare l’esito referendario di qualche mese fa sull’acqua pubblica. Non pensa, il ministro Sacconi, che le sue parole siano un po’ eversive?”, ha chiosato Vendola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *