Regione Basilicata convoca per martedì 27 settembre la task force sulle prestazioni sanitarie in strutture private

E’ stata convocata per martedì 27 settembre una riunione della task force sanitaria regionale di Basilicata, alla quale è stata invitata anche l’”Unità di crisi sanitaria Basilicata”, che sarà ascoltata e potrà contribuire, come diretta interessata, alla soluzione dell’emergenza per scongiurare la cancellazione di 440 mila prestazioni specialistiche del Servizio Sanitario Nazionale che sarebbero dovute essere erogate dalle strutture sanitarie accreditate.
“Le strutture sanitarie private, a causa di una delibera scritta male dall’ufficio pianificazione sanitaria della Regione Basilicata, si sono trovate all’improvviso nell’impossibilità di continuare a erogare le prestazioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale, con la conseguenza di dover annullare le prestazioni già prenotate dai cittadini, oltre a non essere più remunerate per quelle già erogate. , è evidenziato nella nota – Accogliamo con soddisfazione questa convocazione – ha dichiarato Michele Cataldi, portavoce dell’Unità di Crisi che lo scorso 16 settembre aveva organizzato un sit-in davanti alla sede della Regione – riteniamo che si stia proseguendo correttamente sul percorso stabilito e diamo atto all’assessore che sta rispettando gli impegni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *