Regione Basilicata, Piano strategico regionale, le dichiarazioni di maggioranza e opposizione

Il Piano strategico regionale, nella versione deliberata dalla Giunta e proposta ieri all’approvazione del Consiglio, è stato redatto alla luce degli orientamenti e delle linee guida, forniti da questa maggioranza politica, ed è il frutto non solo del lavoro preliminare che aveva acquisito tutti gli elementi di analisi e proposte provenienti da centri di ricerca e dagli esperti di cui ci siamo avvalsi, ma di un intenso lavoro di confronto e di dialogo con molteplici stakeholder. Ad esso hanno concorso non solo la Conferenza per la programmazione e il mondo delle autonomie locali, così come previsto dallo Statuto regionale, ma molteplici stakeholder, dei più diversi ambiti della società e dell’economia, sia attraverso un confronto diretto, sia grazie alla trasmissione di contributi in forma scritta. Un dialogo cui hanno persino contribuito singoli cittadini. In concreto ci sollecita ad intraprendere con determinazione un profondo processo di riforma, sottolineo profondo, che coinvolge anche gli enti e le organizzazioni di emanazione regionale, per poter raccogliere le molteplici sfide di innovazione e di trasformazione dell’economia e della società lucana richieste dal tempo presente e sollecitate dall’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza e dagli obiettivi del nuovo quadro di programmazione comunitaria.

Nella parte di analisi, il Piano ci ha restituito un’analisi cruda ma veritiera sullo stato di fragilità di gran parte della nostra economia e della nostra società, fragilità acuita dalla pandemia. Ha riproposto alla nostra attenzione i tanti fattori di criticità che segnano la nostra condizione a partire dal fenomeno dello spopolamento, chiarendo come queste dinamiche, che segnano non solo la nostra regione, ma Il Mezzogiorno e l’Europa più in generale, da noi costituiscono una vera e propria emergenza in grado di mettere in discussione la stessa tenuta dell’identità istituzionale della Regione, la possibilità di un futuro per molteplici comunità, il rischio di una implosione economica e sociale in diverse aree territoriali, dichiara il governatore Vito Bardi. La seduta consiliare è aggiornata a giovedì prossimo alle ore 15.00, come ricordato dal presidente del Consiglio, Carmine Cicala, in chiusura.

Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Regionale Carmine Cicala

Il centro-sinistra in Regione, il PD in particolare, continua la sua opera di disinformazione per cercare di indebolire la Giunta presieduta dal Presidente Bardi. Inutili tentativi per  sovvertire posizioni acclarate e ben delineate. I lucani infatti in maniera incontrovertibile e con metodi democratici hanno dimostrato di voler dimenticare un trentennio di non politica, nelle mani di una classe dirigente capeggiata dal Pd regionale capace di portare allo sfascio in ogni settore la Basilicata”.

Lo sostiene il consigliere regionale di FdI, Piergiorgio Quarto che aggiunge: “Oggi in tempi brevi si pretende tutto e subito, dimenticando le macerie del passato con i catastrofici bilanci che lo testimoniano. Il Presidente Bardi pur incontrando ostacoli ramificati, con impedimenti difficili da estirpare, determinati anche da un establishment passato dalla matrice politica avversa, sta cercando con azioni credibili e trasparenti accompagnate  da iniziative mirate di far rinascere la Basilicata e il popolo lucano.  Questo In un periodo drammatico per tutti, caratterizzato dai nefasti effetti pandemici del Covid”.  “Con spirito di responsabilità supportato dalla estrema serietà di tutta la compagine di centro-destra regionale – afferma Quarto – si  sta ponendo in essere ogni sforzo per salvaguardare tutti dalla grave crisi economica e sociale, ponendo le basi per programmare una adeguata ripresa in ogni settore. Infatti le iniziative per generare un cambio di rotta sono molteplici, tutte apprezzabili e degne di grande considerazione. Una politica quella dell’attuale Giunta regionale imperniata esclusivamente a garantire il benessere e il miglioramento della qualità della vita della collettività tutta”. “Occorre perciò continuare  conclude – senza remore inutili a sostenere Bardi e il suo operato se si vuole veramente il bene della Basilicata e dei suoi cittadini”. 

Le dichiarazioni di Marcello Pittella e Roberto Cifarelli (Consiglieri Regionali PD)

redazione: Gaetano Vitelli – Lidia Lavecchia

FOTO GALLERY:

Allegato: Piano strategico Regionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *