Rete Rurale, 37 miliardi di euro dalla nuova PAC

Risorse pari a quelle di un’intera finanziaria dedicate solamente all’agricoltura in arrivo dalla nuova Politica Agricola Comune (PAC) 2023-2027. Delle opportunità e prospettive per tutto il comparto previste dal nuovo Piano strategico della PAC di finanziamenti pubblici per l’agricoltura e delle eccellenze in ambito rurale di Basilicata e Calabria si è discusso durante l’evento organizzato dalla Rete Rurale Nazionale a Matera.

«Il nuovo Piano strategico della Pac, con la sua dotazione di 37 miliardi di euro, è una grande sfida. Si tratta di tantissime risorse, pari a quelle di una manovra finanziaria – ha spiegato Paolo Ammassari, dirigente DISR 2 Programmazione dello Sviluppo rurale, di Rete Rurale Nazionale – per un piano che deve marciare insieme al PNRR e all’Accordo di Partenariato. Vogliamo che queste risorse diventino importanti per noi e per il nostro futuro».

Alla settima tappa del roadshow “Armonie di Territori”, svoltasi all’interno del Palazzo Ducale Malvini Malvezzi, hanno preso parte, oltre all’attore e presentatore televisivo del programma Rai Linea Verde, Beppe Convertini, dirigenti ed esponenti della Regione Basilicata, della Regione Calabria, della Provincia di Matera, della Rete Rurale Nazionale, dell’autorità di gestione PSR delle due Regioni coinvolte, e ricercatori.

Per Piergiorgio Quarto, consigliere regionale della Basilicata, «le opportunità legate alla qualità delle nostre produzioni tornano ad avere un ruolo fondamentale e sono al centro delle nostre comunità. È questo un valore centrale anche nella politica della nuova PAC. C’è un importante numero di giovani che ha scelto di entrare in agricoltura, in linea con la programmazione europea, e abbiamo anche 6mila donne che hanno deciso di intraprendere il percorso agricolo. Abbiamo l’opportunità di mettere in pratica anche un ricambio generazionale nel settore, grazie ai giovani. Come Regione dobbiamo far accelerare la macchina amministrativa e cogliere le opportunità sia europee che nazionali e locali».

La tavola rotonda allestita dalla Rete Rurale Nazionale ha ulteriormente analizzato e approfondito opportunità e prospettive provenienti dal nuovo piano strategico di finanziamenti pubblici per il settore primario, oltre a quanto è stato fatto a proposito di agricoltura di qualità tramite i fondi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR). A testimonianza delle innovazioni apportate nelle aziende agricole a livello locale grazie ai finanziamenti del PSR, alcuni dei giovani imprenditori di Basilicata e Calabria hanno raccontato le loro best practice ed esperienze di eccellenza.

Chiusura dell’evento dedicata alla musica con i musicisti del Conservatorio di Matera, tra i partecipanti al concorso musicale organizzato dalla RRN “Lo sviluppo rurale in musica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *