Rimosso un tumore al cervello su paziente sveglia al Policlinico di Bari

Ha disegnato e risposto alle domande dei medici durante l’intervento di rimozione del tumore al cervello, effettuato in anestesia locale dall’equipe diretta dal professor Francesco Signorelli, direttore dell’unità operativa di neurochirurgia del Policlinico di Bari. La paziente, 38 anni, ha lasciato la sala operatoria senza deficit neurologici ed è stata dimessa dopo una settimana.
La donna era arrivata al Pronto Soccorso del Policlinico con crisi epilettiche ripetute ogni 2-3 minuti, che le causavano anche perdita di coscienza e violenti scosse del corpo. La risonanza magnetica encefalica multimodale aveva messo in evidenza una massa neoplastica nella parte inferiore del lobo parietale destro; un’area, questa, che se localizzata nell’emisfero dominante, è coinvolta nella produzione e decodificazione del linguaggio. Proprio per monitorare tali funzioni ed evitare successivi deficit neurologici invalidanti, l’intervento è stato eseguito in ‘awake anesthesia’, con la paziente sveglia; l’equipe dei neurochirurghi si è avvalsa dell collaborazione di due anestesisti e una neuropsicologa.
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *