Ripartenza PLA, comunicato delle RSU Acciaierie d’Italia Taranto di FIM, FIOM e UILM

Le RSU Acciaierie d’Italia Taranto di FIM, FIOM e UILM, chiedono ai responsabili aziendali, di accelerare sui tempi di intervento previsti sugli impianti propedeutici alla ripartenza del reparto Produzione lamiere (PLA/2), nei tempi previsti originariamente, garantendo anche una maggiore continuità produttiva in un’area pesantemente colpita da ammortizzatori sociali.
 
In data odierna l’azienda ha convocato le organizzazioni sindacali per comunicare la variazione della data di ripartenza del reparto in oggetto, prevista per il 21 c.m., slittata al 28 febbraio per ragioni ancora tutte da chiarire.

Infatti, nella stessa giornata l’azienda ha incontrato i Rappresentanti della Sicurezza per illustrare le iniziative intraprese finalizzate alla risoluzione delle varie problematiche di sicurezza del reparto PLA/2.

Ancora una volta tali atteggiamenti avranno delle pesanti ripercussioni salariali sui lavoratori che si vedranno prolungare ulteriormente il periodo di cassa integrazione.

Pertanto, le scriventi organizzazioni sindacali ritengono necessario accelerare sui tempi di intervento previsti sugli impianti propedeutici alla ripartenza del PLA/2, nei tempi previsti originariamente, garantendo anche una maggiore continuità produttiva in un’area pesantemente colpita da ammortizzatori sociali.

RSU

Fim – Fiom – Uilm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *