Risarcimento per Ciccio e Tore

Una richiesta di risarcimento danni per omessa custodia della palazzina dove morirono i due fratellini di Gravina, Francesco e Salvatore Pappalardi, è stata avanzata presso il Tribunale civile di Altamura da Rosa Carlucci, madre dei due bambini. La Carlucci ha citato in causa il Comune di Gravina e i proprietari della palazzina. L’ammontare del risarcimento non è stato specificato.

La stessa richiesta risarcitoria sta per essere presentata anche dal papà di Ciccio e Tore, Filippo Pappalardi. L’uomo, in un primo momento accusato della loro morte e arrestato, fu scagionato da ogni colpa e da parte sua è stata già depositata una richiesta di risarcimento per ingiusta detenzione presso la Corte di Appello di Lecce.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *