Ritardi su fornitura DPI, la precisazione dell’ASL

In risposta alla denuncia mossa dal presidente della OMCEO Bari, Filippo Anelli, sui ritardi nella fornitura dei dispositivi di protezione, la Direzione generale della ASL conferma che l’azienda dispone dei dispositivi di protezione e rifornisce tutti gli operatori sanitari, compresi i medici di medicina generale.

In quasi tutti i distretti socio-sanitari della provincia di Bari è stata effettuata una distribuzione capillare dei DPI avvalendosi ognuno di un referente per ogni comune che ha provveduto a richiedere il quantitativo necessario e a rifornirsi. Invece per venire incontro alle esigenze degli oltre 500 medici di medicina generale che operano nell’area metropolitana di Bari, era stato predisposto un punto di consegna presso la farmacia dell’Ospedale di Venere a Carbonara.

“Probabilmente questa modalità organizzativa differente dalle altre – spiega il direttore generale Antonio Sanguedolce – può aver generato una incomprensione tra i colleghi medici di medicina generale ed il distretto di riferimento”.

Ad ogni modo la Direzione Asl ha chiesto al distretto di Bari di invitare oggi con mail  i medici ad accedere alla farmacia per il ritiro dei DPI da lunedì a sabato, dalle 11 alle 14.

La ASL rimarca la fondamentale collaborazione con i medici di medicina generale, riconoscendone il ruolo strategico in considerazione della attuale fase pandemica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *