Ritorno a scuola, nota di Gambardella

Nel giorno del ritorno in classe degli studenti il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, richiama l’attenzione sulla “mancanza di trasparenza da parte delle istituzioni regionali che rischia di alimentare un generale clima di insicurezza e sfiducia nelle famiglie”. Gambardella contesta “la mancanza di informazioni sulle procedure messe in atto nelle ultime settimane per mettere effettivamente in sicurezza le scuole. Famiglie e personale scolastico brancolano nel buio perché in questo delicato frangente è del tutto mancata la trasparenza su informazioni basilari: quanti tamponi sono stati fatti, come sono stati sanificati gli istituti, a che punto è la campagna delle vaccinazioni del personale scolastico, etc”.
Per il segretario della Cisl “si tratta di domande legittime alle quali la Regione Basilicata ha opposto la logica di un silenzio ermetico. È chiaro che così viene meno la fiducia delle famiglie e di tutto il personale scolastico che viene mandato allo sbaraglio, succeda quel che succeda. Silenzio che appare ancor più grave alla luce delle insistenti richieste del mondo sindacale affinché si costituisse un tavolo di lavoro per mettere a punto una strategia condivisa e trasparente con l’obiettivo di riaprire le scuole senza il rischio di doverle richiudere dopo pochi giorni. Ritengo che a parziale riparazione del mancato confronto Regione e Ufficio scolastico regionale abbiano il dovere morale di mettere in campo un’operazione di trasparenza per non minare la già scarsa fiducia dei cittadini e delle famiglie nelle istituzioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *