Rogo doloso sul Gargano

Un vasto incendio di natura dolosa ha devastato due ettari di terreno nella zona di Peschici, tra Baia San Nicola e Zaiana, sul Gargano. Il rogo ha tenuto occupati per oltre quattro ore, nella tarda serata di ieri, più di quaranta uomini tra operatori di Arif (Agenzia Regionale per le attività irrigue e forestali), Vigili del Fuoco – impegnati con camion e autobotti – e volontari. La prima avvisaglia ieri sera intorno alle 21. Diverse le cause che hanno reso difficoltose le operazioni di spegnimento: la serata ventilata, in parte, ma anche e soprattutto l’erba secca e alcuni rami di pino tagliati e lasciati in terra: situazioni che nel loro complesso hanno esteso l’incendio verso la macchia mediterranea. La prontezza di intervento di operatori Arif, VV.FF. e volontari ha scongiurato il peggio, salvato buona parte di macchia mediterranea e soprattutto di novellame (le nuove piantine di pino), e infine – cosa certamente di rilevanza notevole – evitato che l’incendio raggiungesse i vicini punti di accoglienza turistica, come il campeggio e un residence. Le operazioni sono terminate dopo la mezzanotte, e stamane i tecnici di Arif stanno controllando accuratamente tutta la zona perimetrale per accertarsi che non vi siano piccoli fuochi ancora ‘vivi’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *