Sabrina resta in carcere

Sabrina Misseri resta in carcere. Il Tribunale del Riesame di Taranto ha rigettato il ricorso presentato dalla difesa della ragazza accusata di sequestro di persona e concorso nell’omicidio della cugina Sarah Scazzi.

Il Tribunale del riesame (presidente De Tommasi, a latere Di Michele, che è anche relatore, e Ruberto) ha depositato il solo dispositivo della decisione. Le motivazioni saranno rese note entro 5 giorni.

Papa’ ha confessato, io sono stata piu’ brava” lo avrebbe detto Sabrina Misseri ad un’amica di famiglia e sua cliente la sera del 6 ottobre dopo aver appreso attraverso la tv che il padre, Michele, aveva confessato di aver ucciso la cugina Sarah Scazzi. La testimonianza e’ contenuta nella documentazione depositata dalla Procura al Tribunale del riesame.

Next step della vicenda, Sabrina potrebbe assistere all’incidente probatorio del padre, Michele fissato per venerdì 19 novembre in carcere, pur non avendo la possibilità di interloquire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *