Salvare ad ogni costo la Corte d’Appello di Basilicata

La Basilicata non può perdere anche la Corte d’Appello, dopo le chiusure del Tribunale di Melfi (Potenza) e l’accorpamento di quello di Sala Consilina (Salerno) a Lagonegro (Potenza). Gli ‘appigli’ in grado di salvare la struttura giudiziaria potentina, attualmente, potrebbero essere rappresentati dalla struttura orografica lucana, dai tassi di criminalità e, soprattutto, dal fatto che la Basilicata perderebbe l’unica Corte d’Appello, lasciando così sguarnita l’intera regione.
Di questo si è discusso nel pomeriggio di ieri a Potenza, nel corso di un incontro organizzato dagli avvocati nel Palazzo di Giustizia del capoluogo lucano. All’incontro hanno partecipato anche alcuni rappresentanti dei sindacati: l’obiettivo è quello di difendere “a ogni costo” la Corte d’Appello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *