Salvatore Girone contrae il virus Dengue

Ha contratto la febbre ‘Dengue’ il fuciliere di Marina Salvatore Girone, attualmente ricoverato in un ospedale della capitale New Delhi. Girone è curato anche da medici italiani: un professionista del Policlinico del Celio e uno dell’Aeronautica militare, infatti, sono partiti appositamente da Roma per valutare le condizioni di salute del marò pugliese, e sono già al lavoro con i colleghi indiani, ed hanno effettuato una prima visita nel reparto dell’ospedale di New Delhi.
Michele Girone, padre di Salvatore, ha fatto sapere che suo figlio si sta curando. “Ora sta un pò meglio, però il mio auspicio è che Salvatore possa essere rimpatriato in Italia per essere curato al meglio”. La moglie del marò e i suoi figli sono in partenza per l’India, per manifestare ancor più l’affetto della famiglia.
Per la cronaca, la febbre ‘Dengue’ è una malattia infettiva tropicale causata dal virus Dengue. Il virus esiste in quattro sierotipi differenti e generalmente l’infezione con un tipo garantisce un’immunità a vita per quel tipo, mentre comporta solamente una breve e non duratura immunità nei confronti degli altri. L’ulteriore infezione con un altro sierotipo comporta un aumento del rischio di complicanze gravi. La situazione del marò italiano comunque non è giudicata grave. La febbre di Dengue è una patologia che colpisce spesso i militari in missione all’estero. La partenza di due medici per l’India non è sintomo di particolari allarmi. “E’ normale – spiegano dalla Difesa – perché ogni volta che un nostro militare in missione all’estero ha problemi di salute, viene sempre raggiunto da sanitari italiani”. Adesso Girone verrà sottoposte ad un ciclo di cure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *