San Severino Lucano e il Pollino a Sirino in transumanza

Il comune di San Severino Lucano e il Parco del Pollino saranno presenti a “Sirino in Transumanza 2018” che si terrà a Lagonegro sabato 2 e domenica 3 giugno. Al centro della manifestazione, dicono i promotori, ci sarà ancora una volta la vacca di razza podolica, e il caciocavallo prodotto dal suo latte in primis, pascolata per alcune migliaia di capi ancora allo stato brado nella nostra regione come avveniva nei secoli scorsi. Una pratica ancestrale e che risale alla notte dei tempi, quella della transumanza del bestiame, adottata e conservata anche in altri Paesi del mediterraneo come la Spagna e la Grecia, che proprio pochi mesi fa, insieme con l’Italia, ne hanno chiesto l’ammissione alla candidatura per il riconoscimento come bene immateriale, patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco. San Severino Lucano porterà i propri prodotti tipici derivati dall’allevamento delle mucche allo stato brado. “L’iniziativa, dice il sindaco e vicepresidente del Parco Nazionale del Pollino, è molto importante non solo perché valorizza un capo di bestiame ancora presente e allevato allo stato brado sui nostri monti e nelle nostre colline ma anche e soprattutto perché fa conoscere la transumanza, quel processo di spostamento degli animali che per secoli ha interessato i nostri luoghi e che oggi grazie alle nuove metodologie adottate nell’allevamento è stata superata e che sta per essere dimenticata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *