Sanità Futura, il governo impugna la norma della Regione Basilicata

Il Consiglio dei Ministri ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la norma della Regione Basilicata in materia di mobilità sanitaria (GU 1 Serie Speciale – Corte Costituzionale n. 19/2015). Lo ha riferito ‘Sanità Futura’, associazione delle strutture sanitarie accreditate lucane e pugliesi, che ha inviato una lettera agli assessori regionali alla Sanità di tutte le Regioni italiane e ai dirigenti generali dei rispettivi Dipartimenti Regionali mettendoli in guardia per l’ arrivo il giudizio della Corte Costituzionale che potrebbe paralizzare la sanità Italiana e il diritto di libera scelta del luogo di cura.
L’udienza è calendarizzata per il 14 giugno prossimo. La Regione Basilicata “per eccesso di zelo” sbaglia a scrivere una norma in materia sanitaria e – si legge nella lettera di Sanità Futura – il Consiglio dei Ministri la impugna davanti  alla Corte Costituzionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *