Sanremo Sol, presentata la prima porta vetrina al Festival della Canzone Italiana

Presentato questa mattina in Regione il progetto ‘Sanremo Sol’, la prima porta vetrina al Festival della Canzone italiana. L’ideatore dell’iniziativa Giuseppe Grande è un manager creativo lucano che con la partnership dell’Enoteca regionale lucana e uno staff di giovani professionisti della Basilicata, ha messo in piedi, un evento per valorizzare sia il territorio lucano che le sue eccellenze artistiche culturali enogastronomiche durante il Festival della Canzone Italiana che si terrà dall’8 al 14 febbraio. Un salotto di 50 mq all’interno dell’Hotel Globo da dove con l’apertura di una porta, gli artisti e gli ospiti potranno far ingresso direttamente dal palco del Teatro Ariston.
Numerosi quelli affermati che hanno aderito a Sanremo Sol tra cui Valeria Marini, Luca Colombo, Walter Nudo, Audio 2, e molti altri che si aggiungeranno anche nei prossimi giorni. Un programma ricco di contenuti con tv, radio e media nazionali che seguiranno l’evento, che ha una programmazione quotidiana in diretta streaming dalle 10 alle 20. Spazio ai giovani artisti emergenti con rubriche, interviste a i big che passeranno dal salotto. Sanremo Sol come un crocevia di artisti e personaggi dello spettacolo, ma anche di gente comune. L’evento è gemellato con “Saremo On”, l’unione delle migliori attività commerciali e imprenditoriali della Città dei fiori .
“Un contenitore di emozioni, come un libro dove ogni protagonista potrà scrivere un capitolo”. Lo ha sottolineato Giuseppe Grande nel corso della presentazione della prima porta vetrina della storia del Festival.
Paolo Montrone presidente Enoteca regionale lucana, ha spiegato i motivi della partnership. “E’ una grandissima vetrina per i nostri prodotti, con convegni, cena di gala con degustazione dei nostri vini e prodotti tipi”.
Gerardo Travaglio capo di gabinetto del presidente della Giunta regionale ha salutato positivamente il progetto: “Un’iniziativa che la Regione patrocina perché la promozione della Basilicata viene veicolata dai suoi giovani, e anche per sostenere il ruolo dell’Enoteca regionale impegnata nella valorizzazione delle nostre eccellenze, non solo vitivinicole ma enogastronomiche.
Una grande opportunità il Festival della canzone italiana, am poca distanza dall’ultimo successo del Capodanno di Matera, così come l’esperienza a New York con il presepe di Artese. Il nostro auspicio è un ritorno per il territorio – ha concluso Travaglio – così come è avvenuto con l’Expo di Milano dove la Basilicata non solo protagonista all’esposizione universale, ma anche nei suoi confini con il progetto portato avanti dal dipartimento Agricoltura e sostenuto dal Ministero. Sarà una bel trampolino di lancio non solo per i nostri giovani artisti. L’augurio della Regione è che tale progetto sia solo il primo per tante altre iniziative future”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *