Santeramo in Colle (Ba): Operazione “Abracadabra” dei Carabinieri, 9 gli arresti

A Santeramo in Colle (Ba), dalle prime ore dell’alba, oltre 50 Carabinieri della Compagnia di Altamura, supportati, dal Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno e da un elicottero del 6° Nucleo Elicotteri dei Carabinieri di Bari, hanno dato esecuzione a 9 misure restrittive della libertà personale a carico di altrettanti soggetti del luogo, ritenuti responsabili, a vario titolo, di “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”.
In particolare, i militari hanno disarticolato una rete di spacciatori ramificata all’interno del tessuto sociale santermano che, quotidianamente, riforniva gli assuntori del posto ed alcuni clienti anche provenienti dalla provincia di Taranto e Matera.
L’attività investigativa, condotta con l’ausilio di intercettazione telefoniche, servizi di osservazione e pedinamenti, ha consentito di documentare, in soli quattro mesi, circa 120 cessioni di sostanze illecite, oltre al sequestro di 26 grammi di “cocaina”, 355 grammi di “hashish”, 61 grammi di “marijuana” e di 2.450,00 euro, ritenuti provento dell’attività illecita.
Inoltre, i carabinieri hanno monitorato circa 20.000 conversazioni telefoniche, nel corso delle quali gli indagati hanno utilizzato un linguaggio criptico di difficile interpretazione e dal quale scaturisce proprio il nome che ha dato avvio all’indagine denominata “abracadabra” che sottintendeva l’utilizzo di schede telefoniche che “magicamente” venivano intestate a nomi fittizi per i quali risultava complicata l’individuazione dell’effettivo utilizzatore.
A riscontro dell’ipotesi investigativa, sono stati altresì tratti in arresto, nella flagranza di reato, due soggetti del luogo trovati rispettivamente in possesso di 53 grammi di “hashish” e di tre panetti della stessa sostanza del peso ciascuno di 100 grammi.
 
Gli arrestati sono:
– LAPALOMBELLA Michele di 47 anni;
– LANZOLLA Renzo Valentino di 31anni;
– PESCE Martino di 40 anni;
– MOSCHETTA Giuseppe di 43 anni;
– PETRAGALLO Erasmo di 47 anni;
– MARTINO Antonio di 34 anni;
– CAPECE Antonio di 54 anni;
– DIGIROLAMO Gaetano di 32 anni
– NANUSHI Musa di 34 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *