“Sbloccare i fondi regionali per le cooperative edili”

“La lettera inviata al presidente della Regione dal vice presidente del Consiglio Francesco Mollica, che è anche componente della Terza Commissione Consiliare, per sollecitare un intervento per rilanciare il comparto dell’edilizia, rappresenta un segnale importante di una rinnovata attenzione verso un settore che, da un lato, è quello maggiormente in crisi, dall’altro è quello potenzialmente in grado di rilanciare la nostra economia grazie alle sue capacità di invertire il ciclo economico. Adesso, tuttavia, auspichiamo che in tempi rapidi si possa passare dalle parole ai fatti”. E’ quanto dichiara il presidente della Sezione Edili di Confapi Matera Michele Molinari, a margine dell’intervento di Mollica per chiedere maggiori investimenti nel settore edile.
Come ricordato, la Regione ha già varato un programma per le cooperative edilizie e per gli imprenditori edili, assegnando un contributo di 30.000 euro per ogni unità abitativa. Il bando, tuttavia, non ha avuto successo per la scarsità delle risorse finanziarie di sponda, vanificando in tal modo un’occasione per rilanciare il settore edile.
“Auspichiamo – conclude Molinari – che l’appello lanciato da Mollica venga raccolto quanto prima dal presidente Pittella e dalla sua giunta in modo da reperire quei fondi necessari per consentire anche alle nuove cooperative di poter accedere ai finanziamenti attraverso un nuovo bando, in modo da rilanciare un settore che attende da anni un sostegno concreto per continuare a garantire occupazione e sviluppo sul nostro territorio”.
Il settore delle costruzioni ha toccato il fondo nel 2013, per cui da quest’anno occorre ripartire con nuovi interventi come ad esempio il recupero residenziale, la riqualificazione energetica degli edifici, l’edilizia scolastica, le infrastrutture stradali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *