Sbloccate assunzioni dei vigili urbani in Basilicata

“Il sistema delle Autonomie della Basilicata ha responsabilmente adempiuto ai suoi impegni, ricollocando tutti i dipendenti della Polizia provinciale di Potenza e Matera, senza lasciare personale in soprannumero sul portale mobilità della Funzione Pubblica (www.mobilità.gov.it), sbloccando in tal modo la possibilità per tutti i comuni lucani di assumere nuovo personale per gli organici delle Polizie locali”. Lo ha comunicato il Presidente dell’Upi Basilicata Nicola Valluzzi.
“Con uno sforzo condiviso da tre comuni e con la Regione Basilicata – che si è obbligata a garantire la spesa del 50% del personale residuo attestato ai servizi di Polizia provinciale dei due Enti di area vasta, competenti fra l’altro in materia di Polizia amministrativa locale nelle funzioni di vigilanza ittico, faunistico/venatoria – abbiamo realizzato, insieme ad altre cinque Regioni italiane, un obiettivo che consente di garantire senza traumi il mantenimento sul territorio dei ridotti organici della Polizia provinciale e apre ai Comuni l’opportunità di scorrere graduatorie valide o bandire nuovi concorsi per vigili urbani”.
“Restano invariate – conclude il presidente dell’Upi – le difficoltà attuative e le contraddizioni istituzionali e finanziarie di una riforma delle province che, senza un mutato atteggiamento da parte del Governo, determinerà il grave ed inarrestabile peggioramento delle condizioni di sicurezza di strade e scuole, non assicurando, tra l’altro, alcuna riduzione di spesa per cittadini ed imprese che continueranno a pagare le stesse tasse, prelevate direttamente dallo Stato ed impiegate per altro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *