Scazzottata tra coetanei a Gallipoli

Scene da far west a Gallipoli, alla Baia Verde. Non è la prima volta che il centro balneare salentino, una delle perle dello Ionio, è al centro delle cronache per liti tra giovani, poi degenerate in vere e proprie scazzottate. L’1 maggio, intorno alle ore 20, è stato decisivo l’intervento dei Carabinieri di Gallipoli, insieme ai colleghi di Nardò, per sedare i bollenti spiriti di un gruppo di ragazzi, cinque della provincia di Taranto contro due coetanei gallipolini, questi ultimi noti alle forze dell’ordine. Tutti e sette sono stati denunciati. Il dato peggiore è che, nonostante la zuffa fosse iniziata solo pochi attimi prime dell’intervento dei carabinieri, tutti i giovani coinvolti hanno riportato ferite al volto, al collo e alle braccia, come hanno potuto constatare i medici dell’ospedale di Gallipoli.

La ‘miccia’ è scattata all’interno di un locale della Baia Verde: da semplici discussioni si è passati alle mani, per futili motivi, e i ragazzi si sono pestati a vicenda, creando non poche difficoltà al traffico di auto che transitavano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *