Scomparsa Carpentieri, il cordoglio del sindaco

renato carpentieri“Con Renato Carpentieri scompare un autentico cronista e uno straordinario interprete degli avvenimenti sportivi della città a cui ha dedicato tutta la sua vita”. Lo afferma il sindaco di Matera, Salvatore Adduce.

“Il tragico destino ha voluto che gli ultimi istanti li passasse dentro lo stadio, la sua terza casa dopo quella della famiglia e del suo giornale. Ho avuto modo di confrontarmi spesso con lui, soprattutto in occasione dei principali avvenimenti sportivi della città ed ho sempre apprezzato la sua straordinaria carica emotiva nei confronti della sua principale passione. Mi impressionò positivamente, in particolare, il suo impegno per la intitolazione della gradinata dello stadio a Franco Mancini, in occasione della partita Matera – Foggia del 10 marzo 2013. La sua tenacia, la sua passione si manifestarono, in quella circostanza, in tutta evidenza insieme a quella naturale timidezza che lasciò trasparire durante il suo saluto nel corso della cerimonia. Oggi, ricordo con commozione quella giornata. Con la scomparsa di Renato non è solo lo sport a piangere un illustre testimone del nostro tempo, ma tutta la città di Matera che lo ha sempre riconosciuto come una persona umile, familiare, e straordinariamente leale. La sua passione per il lavoro e per lo sport sapranno senza dubbio essere un punto di riferimento per le nuove generazioni di giornalisti. Una persona che ricordiamo con affetto e di cui sentiremo la mancanza. Il più sentito cordoglio dell’Amministrazione comunale va alla sua famiglia. La mia vicinanza – conclude Adduce – va anche ai suoi colleghi di lavoro del Quotidiano della Basilicata con cui trascorreva molta parte delle sue giornate”. L’Amministrazione comunale sarà presente oggi ai funerali con l’assessore allo sport e vicesindaco, Sergio Cappella.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *