Scomparsa Donato Sabia, il cordoglio di Cifarelli

Il mondo dello sport piange la scomparsa di Donato Sabia ottocentista lucano finalista olimpico a Los Angeles 1984 e Seul 1988 e campione europeo indoor. Una vera e propria leggenda sportiva che il coronavirus non ha risparmiato.
L’ex mezzofondista azzurro da sempre impegnato nella promozione dello sport e dei suoi valori più autentici, da alcuni anni era Presidente del comitato regionale
FIDAL di Basilicata e, in questa veste ha partecipato generosamente e fattivamente agli ultimi Stati Generali dello Sport lucano tenutisi nel giugno 2018. Nella mia passata esperienza di vice presidente della FIDAL di Basilicata non posso non ricordare la sua mitezza e la sua umiltà nel testimoniare i sacrifici e la gavetta fatta per raggiungere i vertici dell’atletica mondiale.
Anche dopo l’abbandono delle piste, da dirigente sportivo, ha sempre
dispensato consigli e saggezza soprattutto agli atleti più giovani, rappresentando un prezioso punto di riferimento per le società sportive, per i dirigenti, per gli atleti e per le loro famiglie.
In questo momento terribile, un pensiero ed un abbraccio va a tutta la
famiglia. A noi tutti rimane la consapevolezza che con Donato Sabia va via un “lucano di razza” che, con il sorriso e la forza dell’esempio, ha lasciato il segno come solo le persone perbene sanno fare.
Il Capogruppo
Consigliere Regionale
Roberto Cifarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *