Scoperta a Canosa di Puglia coltivazione di marijuana in una serra

Una pattuglia della Guardia di Finanza ha scoperto una piantagione di marijuana in una casa disabitata a Canosa di Puglia. Il figlio del proprietario dell’abitazione, un ragazzo di 24 anni, è stato arrestato assieme ad un suo amico. La perquisizione effettuata presso l’immobile ha consentito ai finanzieri di constatare l’esistenza di una vera e propria serra, con 24 piante di marijuana di altezza pari a 160 cm, dalle quali i due ragazzi sopra citati avrebbero potuto ricavare quasi 800 dosi.
I due avevano pensato a tutto pur assicurarsi una rigogliosa crescita delle piante: l’uso di specifici fertilizzanti e prodotti chimici, ma anche potenti lampade alogene per rendere un micro clima favorevole allo sviluppo delle piante stesse. E, per poter sostenere i costi della tenuta della serra, avevano manomesso il contatore dell’energia elettrica, in maniera tale da non pagare i relativi consumi, e garantendosi così un netto guadagno.
Le operazioni si sono concluse con il sequestro delle 24 piante, oltre all’unità immobiliare e con l’arresto di uno dei due giovani per coltivazione illecita di sostanza stupefacente e furto aggravato di energia elettrica. Per l’altro ragazzo, invece, risultato irreperibile, è scattata la denuncia a piede libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *