Scoppia bara, cattivi odori nel cimitero di Lecce

Da qualche giorno,  alcuni parenti dei defunti sepolti nella cappella comunale del cimitero di Lecce si vedono impossibilitati a visitare i loro cari per via di un episodio singolare. In una cappella comunale, infatti, è scoppiata una bara, provocando la fuoriuscita di un liquido che, a detta dei testimoni, emanava un odore vomitevole che si estenderebbe persino all’esterno della struttura. Un olezzo così disgustoso che i familiari dei defunti hanno allertato chi di competenza, pregandoli di ripulire quel liquido e di risistemare al più presto la bara scoppiata.
“Urge un sollecito intervento. Il Comune, nella figura del delegato ai servizi cimiteriali, si attivi sin da subito per risolvere il problema. Visitare i propri cari è un diritto che va garantito e tutelato”, ha detto Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *