Sedici operatori “no-vax” sospesi dall’Asl di Brindisi

Nella Asl di Brindisi prosegue l’attività di verifica sugli operatori sanitari non ancora vaccinati. Al momento sono 16 quelli sospesi perché rifiutano di sottoporsi al vaccino. Sono invece 38 quelli che hanno prodotto certificazione della avvenuta vaccinazione e 13 quelli che hanno presentato documentazione medica per esenzione, che sarà valutata da una commissione. Da 20, invece, sono salite a 43 le lettere di invito a vaccinarsi rivolte agli operatori non ancora immunizzati e che non hanno motivato la mancata vaccinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *