Il Segretario Nazionale del PD sarà domani a Matera

Lo slogan del tour “Destinazione Italia” è scritto come un tag sui vagoni del treno che raffigurano i vari paesaggi del Paese: dalle colline verdi alle montagne innevate, fino alle scogliere sul mare. Il personale di bordo del tour sarà composto in larga parte da ‘millenials’.

Oggi Renzi è arrivato in Puglia, con una iniziativa a Taranto, la città al centro della vertenza dell’Ilva.
Sabato 21 ottobre sarà a Matera e alle ore 9 presso Palazzo Lanfranchi il segretario nazionale del PD Matteo Renzi (nella foto durante la precedente visita a Matera) sarà nuovamente nella città dei Sassi per incontrare i cittadini materani. Una tappa forzata in auto poichè Matera non è ancora collegata alle Ferrovie dello Stato anche se il Governo si è impegnato con RFI per completare la linea Ferrandina-Matera entro il 2022.

Pare che Renzi dovrebbe effettuare un breve percorso a piedi nel centro cittadino e poi potrebbe trasferirsi anche al borgo La Martella per un altro incontro presso il teatro Quaroni. La tappa odierna di Renzi si concludeva a Taranto, probabilmente già in tarda serata il segretario nazionale del PD raggiungerà in auto un hotel della città in modo da poter cominciare la sua giornata materana già intorno alle ore 9.

Poi il treno proseguirà il suo viaggio arrivando a Napoli dove nel fine settimana è prevista la conferenza programmatica del partito al museo ferroviario di Pietrarsa. ”Ciascuno di voi – ha scritto Renzi nei giorni scorsi in una lettera a dirigenti e parlamentari – è il benvenuto a bordo e proprio per stilare un calendario dettagliato vi chiedo un aiuto: toccando una tappa per ogni provincia ci piacerebbe avere da ciascuno di voi qualche indicazione. Un luogo simbolico, una fabbrica in crisi o un’azienda che cresce molto, una scuola ristrutturata, un centro per anziani, un’associazione da valorizzare, una periferia o un centro storico, un luogo della Resistenza o un centro giovanile, una struttura agricola o una start-up”.

Il treno del Pd verrà finanziato anche con una campagna di fundraising online lanciata sul sito del Partito democratico, dal quale sarà possibile seguire anche le tappe del viaggio. https://treno.partitodemocratico.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *