Sequestrati 200 quintali di olio pugliese ‘spacciato’ per Igp toscano

Olio proveniente dalla Puglia e dalla Grecia venduto come extravergine di oliva Igp Toscano. In tutto, sono circa 200 i quintali sequestrati e 47 le persone raggiunte da informazioni di garanzia (commercianti e titolari di frantoi) per frode in commercio e contraffazione di olio Igp. Circa 50 tra società e imprenditori individuali nelle province di Grosseto, Firenze, Arezzo, Siena e Foggia, ieri, sono stati sottoposti a perquisizioni e sequestro.
L’indagine, ha spiegato la procura di Grosseto, ha permesso di far emergere una consolidata attività illecita di commercializzazione di olio extravergine di oliva Igp toscano che in realtà proveniva dalla Puglia e dalla Grecia. Così facendo gli indagati sono riusciti a lucrare sul maggior prezzo che l’olio toscano di pregio ha rispetto all’olio italiano e comunitario, sia sul mercato nazionale che sui mercati esteri. Il Corpo Forestale dello Stato ha impiegato in questa operazione oltre 100 uomini e donne di tutta la Toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *