Sequestrati funghi porcini tra Basilicata ed Emilia Romagna

Oltre duemila confezioni di funghi porcini secchi, per un peso totale di 40 chili e un valore per il consumatore di 8000 euro, sono stati sequestrati dal Corpo forestale a Potenza, Matera, Ravenna e Bologna. Le indagini hanno accertato che i miceti erano stati prodotti in Macedonia e in Romania (nonostante fosse scritto ‘Made in Italy’). Le indagini sono cominciate nel Potentino, dopo la scoperta di date di scadenza sbagliate su confezioni di funghi secchi distribuite da un’azienda di Ravenna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *