Sequestrati quasi due chili di marijuana a Molfetta

Ieri mattina, i Carabinieri della Compagnia di Molfetta hanno tratto in arresto Luigi Bisceglia classe 1960 e Michelangelo De Bari classe 1988. Nel corso di un servizio perlustrativo con un’auto civetta, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, i militari hanno notato, in una strada del centro cittadino, il Bisceglia “armeggiare” nel bagagliaio della sua auto. Il De Bari ha parcheggiato l’auto ed ha raggiunto a piedi e da solo il Bisceglia che, dopo una breve conversazione, ha consegnato nelle mani del suo interlocutore una busta in cellophane di colore bianco. A quel punto i militari hanno seguito l’auto del De Bari e, senza perderla mai di vista, l’hanno fermata. All’interno dell’auto i militari hanno recuperato l’involucro in cellophane e, al suo interno hanno rinvenuto 1 Kg di Marijuana, suddivisa in tre confezioni. Subito dopo i militari hanno fermato anche il Bisceglia ed hanno perquisito la sua macchina.

Nel vano bagagliaio, occultati tra alcuni attrezzi agricoli, i Carabinieri hanno recuperato un nastro da imballaggio e varie buste in cellophane. Successivamente gli operanti, in compagnia dell’interessato, hanno perquisito un piccolo sottano, in uso esclusivo al predetto De Bari. Qui sono stati trovati ulteriori 700 grammi di Marijuana, due bilancini di precisione, rotoli di nastro isolante, forbici, intere confezioni di sacchetti per alimenti e buste in cellophane intrise di “sostanza” .

Il materiale è stato sottoposto a sequestro penale e, i due sono stati arrestati su disposizione della Procura della Repubblica di Trani mentre la donna che accompagnava il De Bari, è stata denunciata a piede libero. Attualmente sono entrambi ristretti presso la locale Casa Circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *