Sotto sequestro il chiosco-bar ‘Il Molo’ a San Cataldo

E’ finito sotto sequestro il chiosco-bar “Il Molo”, situato sul lungomare di San Cataldo, nella zona dove era stato realizzato il lido “Salapìa”. I militari della Guardia Costiera hanno messo i sigilli alla struttura, più volte al centro della polemica che ha anche investito il Consiglio comunale.
Sono sei gli indagati, di cui quattro fra dirigenti ed ex dirigenti di Palazzo Carafa, nel decreto di sequestro preventivo del giudice per le indagini preliminari Vincenzo Brancato, con accuse di abuso d’ufficio, falso, deturpamento di bellezze naturali ed abusi edilizi.
Contestate una serie di violazioni, tra cui carte false per consentire di gestire il chiosco. La licenza di concessione demaniale del 10 aprile del 2017 non avrebbe tenuto in conto che l’area interessata rientra nel Piano regionale delle coste (Prc) e, quindi, vieta il rilascio di concessioni per i tre anni successivi all’approvazione definitiva. Violata anche la procedura di evidenza pubblica per consentire anche ad altre imprese di proporre la realizzazione di un chiosco bar su quella stessa spiaggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *