I sindacati pugliesi scendono in campo per la questione Leonardo

Scendono in campo anche i segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil in difesa dell’indotto aeronautico brindisino in crisi da quando Leonardo ha scelto di internalizzare una serie di lavorazioni fino ad ora affidate all’esterno. Michela Almiento (Cgil), Antonio Castellucci (Cisl) e Antonio Lichello (Uil) sperano di poter partecipare all’incontro annunciato dall’assessore regionale allo sviluppo Loredana Capone e previsto per i prossimi giorni (prima metà di novembre), quando cioè è previsto l’incontro a Roma con l’amministratore delegato di Leonardo Mauro Moretti.
La portata della crisi oramai è chiara. Il conteggio elaborato da Confindustria ha evidenziato i numeri di una crisi ormai conclamata; numeri che si riferiscono alla sola provincia di Brindisi e ai quali bisognerà aggiungere quelli di Taranto e di Foggia, ovvero dei siti in cui insistono i maggiori concentramenti di aziende del settore aerospaziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *