Smantellato il Nucleo Investigativo Antiracket di Foggia

Esattamente un mese fa, alla presenza di Tano Grasso, veniva annunciata la nascita del Nucleo Investigativo Antiracket, organo che avrebbe dovuto favorire le denunce da parte delle vittime di estorsione ed usura a Foggia. Il quell’occasione, questore Piernicola Silvis, disse: “Chi denuncia non verrà mai abbandonato. Ecco perché ci sarà un’utenza dedicata e una mail”.
Un mese dopo, il NIA è già stato smantellato. A comunicarlo è stata la Questura foggiana, in una nota che recita testualmente: “Le attività investigative relative ai delitti di estorsione e usura, e la tutela ex post delle vittime di tali reati, saranno totalmente assorbite dalla sezione criminalità organizzata della Squadra Mobile di Foggia”. Sarà disattivata anche la mail stessa della NIA, ma resterà attiva l’utenza telefonica (0881 668780), collegata alla Sezione Criminalità Organizzata, alla quale potrà rivolgersi chiunque voglia segnalare, anche in forma anonima, fatti estorsivi o richieste di aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *