Social card e reddito minimo, lettera di Pittella a Gentile

Dopo la missiva di ieri il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha inviato una nuova lettera al Sottosegretario allo sviluppo economico, Antonio Gentile. Anche questa nuova nota prende le mosse dall’incontro dei giorni scorsi, nel corso del quale il presidente Pittella, dopo aver chiesto l’istituzione di un tavolo di crisi per la vicenda Eni-Val D’Agri, ha sollecitato l’istituzione di uno specifico tavolo di lavoro per affrontare il tema della card sociale e delle misure di sviluppo, tra cui rientra anche il finanziamento del reddito minimo di inserimento.
“Egregio Sottosegretario  – scrive Pittella – è necessario attivare con urgenza, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, uno specifico ‘Tavolo di Lavoro’  volto a dare seguito alla previsione legislativa che istituisce una ‘Social Card’ nei territori interessati alle estrazioni di idrocarburi liquidi e gassosi.
Come Le è noto, la normativa in esame prende le mosse dall’articolo 45 della legge 99/2009 che istituiva la carta carburanti per i patentati delle regioni interessate e da una serie di modifiche successive contenute nel decreto legge 24/6/2014 n. 91 convertito con modificazioni dalla legge 11/8/2014 n. 116 e dalla legge 11/11/2014 n. 164 che ha a sua volta convertito con modificazioni il decreto legge 12/9/2014 n. 133.
Il suddetto ‘Fondo per la promozione di misure di sviluppo economico e coesione sociale e per l’attivazione di una social card nei territori interessati alle estrazioni di idrocarburi liquidi e gassosi’, può al momento contare sulle risorse rivenienti dalle estrazioni effettuate negli anni 2013-2014 che per la sola Regione Basilicata ammontano ad oltre 143 milioni di euro, di cui il 20% destinato alla attivazione della ‘Social Card.
Come previsto da protocollo di accordo a suo tempo sottoscritto con codesto Ministero dello Sviluppo Economico, tanto per l’attivazione del 20% destinato alla ‘Social Card’, quanto sulle altre risorse (80%) da utilizzare per misure di sviluppo economico e coesione sociale, si rende necessario giungere ad una intesa Mise-Presidente della Regione interessata. Essendo la Basilicata la Regione che più di altre usufruirà dei benefici derivanti dal suddetto ‘Fondo’ ex carta carburanti, e alla luce delle emergenze economico-sociali che la comunità lucana si trova ad affrontare,  La prego, egregio Sottosegretario Gentile, – di attivare con urgenza il ‘Tavolo di Lavoro’ richiesto, prevedendo anche la partecipazione delle parti sindacali e datoriali che anche in passato hanno animato, intorno al tavolo del Mise, le interlocuzioni tra Governo e Regione Basilicata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *