Sostenibilità ambientale: protocollo d’intesa tra Confindustria Basilicata e camera forense

Un nuovo importante tassello si è aggiunto alla proficua collaborazione che da tempo si è instaurata tra Confindustria Basilicata e Camera Forense Ambientale. Facendo seguito alle dichiarazioni di intenti emersi dalla manifestazione “Stati Generali del Mediterraneo per la rigenerazione dei territori” che si sono volti a Viggiano dal 16 al 18 giugno scorso, è stato firmato un importante protocollo d’intesa volto a promuovere un’azione sinergica a favore della sostenibilità ambientale.

L’intesa prevede numerose attività di collaborazione con la finalità comune di diffondere e radicare una maggiore consapevolezza sui valori della sostenibilità ambientale attraverso scambi di esperienze, iniziative di comunicazione nelle scuole, attività di sensibilizzazione verso il mondo imprenditoriale.

Tra le azioni concrete frutto della collaborazione, verranno realizzati percorsi di alta formazione attraverso il coinvolgimento della società di servizi CONFORMA – Confindustria Basilicata formazione. D’intesa tra le parti verrà avviato anche uno sportello virtuale attraverso il quale fornire consulenza e aggiornamento e la fornitura di un primo supporto di carattere consulenziale nel settore ambientale alle imprese aderenti a Confindustria Basilicata.

“Confindustria – ha commentato il presidente vicario, Margherita Perretti – ha un’ampia agenda di impegni in tema di sostenibilità ambientale ed è particolarmente attiva nel consolidamento presso gli associati di una matura responsabilità sociale d’impresa. Abbiamo voluto promuovere sul territorio questa iniziativa che ci vede al fianco di una importante realtà qual è la Camera Forense Ambientale per rafforzare ulteriormente tale impegno, attraverso la massima valorizzazione della virtuosa rete di sinergie e competenze”.  

CFA Camera Forense Ambientale – ha dichiarato la presidente della Camera Forense Ambientale, Cinzia Pasquale – ha consolidato la sua esperienza nella formazione e aggiornamento giuridico ambientale a fianco delle imprese e delle pubbliche amministrazioni. L’efficacia della sua azione è stata immediata e concreta in tutte le realtà nelle quali si è strutturato un rapporto di sostegno alle azioni e alle politiche di transizione ecologica. Siamo certi che l’accordo siglato con Confindustria Basilicata in occasione degli Stati Generali del Mediterraneo per la rigenerazione dei territori risponde a una esigenza reale delle imprese iscritte all’associazione degli industriali sia per ciò che concerne il rafforzamento delle conoscenze sia per quanto attiene la prima attività consulenziale specialistica garantita attraverso un team di esperti provenienti da tutta Italia. Siamo ben felici, dunque, di intraprende questa nuova sfida”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *