Sottoscritto accordo quadro tra Regione Basilicata e Parco Nazionale dell’Appennino Lucano

E’ stato siglato ieri mattina a Potenza l’accordo quadro tra Regione Basilicata e Parco Nazionale dell’Appennino Lucano – Val d’Agri – Lagonegrese per la “realizzazione di iniziative attinenti lo sviluppo, la valorizzazione turistica e la divulgazione dei valori naturalistici, storici e culturali del Parco”. L’intesa, sottoscritta dal Commissario straordinario dell’Ente Parco Domenico Totaro e dal Presidente della Giunta Regionale Vito De Filippo impegna le parti, nell’ambito delle rispettive competenze, in una collaborazione volta al “restauro e alla valorizzazione del patrimonio naturale esistente, all’attuazione della rete ecologica dell’Appennino con azioni capaci di promuovere la tutela della biodiversità, alla sperimentazione di azioni pilota per la tutela attiva del patrimonio naturale, alla creazione di corridoi biologici ed all’avvio di interventi coordinati ed integrati coerenti con gli indirizzi nazionali e regionali in materia di aree protette”.

L’accordo impegna inoltre Ente Regione e Parco nella valorizzazione e sviluppo sostenibile delle rete regionale delle aree protette, qualificando le specificità dei singoli ambiti territoriali con interventi rivolti sia al recupero e valorizzazione del patrimonio paesistico e storico – culturale, sia al completamento e all’ottimizzazione del sistema di fruizione e ricettività con l’intento di promuovere il turismo compatibile”. Ulteriore punto qualificante l’accordo sottoscritto questa mattina è quello che prevede “la formazione e promozione ambientale e delle politiche di sviluppo sostenibile verso le istituzioni, le rappresentanze, gli operatori economici e i cittadini che operano all’interno della aree protette attraverso iniziative che prevedono l’utilizzo anche di nuove tecnologie informative e di comunicazione”.

A proposito dell’accordo sottoscritto oggi, sottolinea il Commissario del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Domenico Totaro, “si rafforza quanto fin’ora fatto e si pongono le basi per una maggiore e più armonica collaborazione tra Regione Basilicata e Parco in piena sintonia con quanto previsto dalla legge sulle aree protette 394 del 1991”.

“L’accordo – conclude Totaro – insieme alla intesa già raggiunta sul piano strutturale, permetterà un più forte protagonismo delle autonomie locali dell’area Parco anche rispetto alla nuova stagione di programmazione dei finanziamenti comunitari 2014/2020”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *