Spedali civili di Brescia, impossibile effettuare le cure per Daniele

“Il magistrato prende atto del sequestro di cellule staminali disposto dalla Procura di Torino: atto che impedisce a chiunque di effettuare le cure secondo il metodo Stamina all’ospedale di Brescia” così il direttore generale degli Spedali civili di Brescia Ezio Belleri commenta l’ordinanza del Tribunale di Matera che ha ordinato agli Spedali civilì di Brescia la ripresa del trattamento con cellule staminali a favore di Daniele, sette anni, affetto dalla malattia di Niemann Pick.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *