Sport e disabilità, Mollica: “Superare tutte le barriere”

“È stato emozionante prendere parte alla cerimonia di apertura di Play The Games, Special Olympics Italia Games 2016”. A dirlo è il presidente del Consiglio regionale Francesco Mollica che ieri sera a Bernalda ha preso parte alla cerimonia di apertura della tre giorni. Un programma internazionale di allenamenti e competizioni sportive che opera da più di 30 anni sul territorio nazionale e che ha l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle persone con disabilità intellettive. “Un evento – ha detto Mollica – che dimostra chiaramente come lo sport sia quello strumento in grado di superare tutte le barriere, fisiche e soprattutto mentali. In questi ultimi anni finalmente si parla di disabilità senza pregiudizi e falsi pietismi, riconoscendo a queste persone dignità e il diritto ad avere una buona qualità di vita”.
“Il Consiglio regionale segue con attenzione le fasce di cittadinanza alle quali dobbiamo guardare con rispetto e solidarietà – ha aggiunto il presidente – e sostiene con forza tutte quelle iniziative che, come il Play the Game Basilicata 2016, sono accanto a chi parte da qualche millimetro indietro, ma che ha diritto a camminare al passo degli altri, alla pari dell’intera comunità sociale”.
“Facilitare l’integrazione dei ragazzi ‘speciali’ – infatti – e farli sentire ‘normali’. È questo il senso che grazie a questa iniziativa dobbiamo tener presente sempre. Per questo motivo, come presidente del Consiglio regionale, sono orgoglioso di ospitare all’interno della cornice metapontina, questa manifestazione che permetterà a più di 400 atleti diversamente abili di mettersi in gioco e confrontarsi, diventando protagonisti dei giochi olimpici. Ragazzi che ogni giorno combattono paure, limiti e timidezza per dare il meglio sul campo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *